Lea Patrice Ekame Bulu


Ragazze Ragazzi Vi saluto , 


Mi chiamo Pat, 
Sono Camerunense e vengo da Douala(Capitale economica del mio paese), e spero di diventare presto uno dei futuri rappresentanti del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche, all'università di Trieste. 
Sono iscritto a Farmacia.

Il mio incontro con i membri della lista Autonomamente mi ha insegnato che MAI SI DEVE MOLLARE. 
Posso dire tante cose, pero ritengo che Autonomamente è costituito da persone simpatiche sincere e comprensibili, con le quali mi sono trovato bene. 
Penso sinceramente che questo gruppo di amici, questa “lista”, col passare del tempo, mi porterà più esperienza in modo da migliorare sempre più l'italiano che già scrivo e parlo. 

Secondo me i tre problemi maggiori che vanno affrontati nella nostra università sono: 
1. Alcuni studenti dell'università, ed in particolare quelli del mio corso, non sanno se esistono nell'ateneo degli organismi che promuovono e facilitano la vita studentesca, favorendo la diffusione della cultura. 
2. Altri studenti sono molto dubbiosi che i rappresentanti siano in grado di difendere i loro diritti davanti alle autorità universitarie. 
3. Infine ho pensato agli africani che,come me, vengono da lontano e si devono confrontare con il problema della nostalgia, della solitudine...forse perché non si sentono a casa loro. 

Io non pretendo di far le cose perfettamente, tuttavia nella misura del possibile, intendo impegnarmi, se eletto, nel mio ruolo di rappresentante, ma lavorando anche per iniziative che riguardano tutto l’Ateneo. 
Può sembrare che Autonomamente sia un gruppo di studenti come altri, ma quello che ci distingue, secondo me è il nostro essere uniti, e si sa che “l’unione fa la forza”. 
Questo essere uniti, e “l'amore” nel suo significato più generico permette di affrontare facilmente gli ostacoli. 

Vi ringrazio tutti.